Home » News » XXVII Congresso Nazionale AITIC, la sessione “Quelli che ci guardano dentro” diventa una mostra d’arte itinerante

XXVII Congresso Nazionale AITIC, la sessione “Quelli che ci guardano dentro” diventa una mostra d’arte itinerante

Nuovo progetto targato AITIC Academy in collaborazione con la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, Intermed Onlus e col sostegno della Fondazione Alessandra Bono

Il 2020 per AITIC è stato un momento epocale ma, nonostante tutto, l’Associazione non si è mai fermata, tanto da dare vita al XXVII Congresso Nazionale in Tecniche di Laboratorio Biomedico – I Meeting AITIC-Academy in una modalità del tutto unica e innovativa per il settore, ovvero digitale in 3D.

 

Un successo oltre le più rosee aspettative

Oltre 250 iscritti tra tecnici di laboratorio, biologi, patologi, oncologi e soprattutto studenti hanno potuto seguire dirette streaming dalla piattaforma dedicata, dirette dai canali Facebook e YouTube di AITIC e sessioni registrate per 17 ore di corso con il supporto di ben 15 Aziende Sponsor che, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, hanno creduto nell’Associazione.

 

I temi

Una scommessa vinta soprattutto grazie ai tanti gli argomenti scientifici di rilievo; ampio spazio è stato dato alle competenze e alle responsabilità professionali, con esperienze di numerose strutture di Anatomia Patologica a livello nazionale messe a confronto.

Ricca di contenuti anche l’offerta formativa relativa al percorso diagnostico terapeutico delle diverse patologie d’organo. In questa edizione, inoltre, è stato dato grande peso alle tematiche per il trapianto d’organo, l’approccio alla patologia della tiroide e i problemi emergenti nella diagnostica delle MICI (Malattie infiammatorie croniche intestinali).

Nella sessione delle metodiche in immunoistochimica c’è stato poi un confronto internazionale nel corso del quale è stata illustrata la realtà laboratoristica del Regno Unito, oltre alla presentazione del progetto di un confronto interregionale della qualità in immunoistochimica. Tutti gli interventi sono stati caratterizzati dall’approccio interdisciplinare delle diverse professionalità coinvolte, con un focus sulle metodiche innovative sia dal punto di vista tecnico-scientifico che organizzativo.

 

Il nuovo progetto AITIC-Academy

I lavori fervono già per l’edizione 2021 e, nel frattempo, un’altra importante iniziativa sta per essere messa in campo da AITIC-Academy e riguarda una delle sessioni del Congresso Nazionale appena concluso, ovvero “Quelli che ci guardano dentro”.

Si tratta di un nuovo progetto coordinato da Moris Cadei e Piera Balzarini in collaborazione con Antonella Bertolotti, Santina Bianchini di Intermed Onlus, organizzazione senza fine di lucro specializzata in attività di cooperazione socio sanitaria.

L’iniziativa vede il coinvolgimento di alcuni studenti del III anno della Libera Accademia di Belle Arti di Brescia (LABA) che, a seguito di una lezione sul laboratorio di Anatomia Patologica, dovranno produrre dei progetti che rappresenteranno dal loro punto di vista il laboratorio di diagnostica cito-istologica. La raccolta di immagini, rendering o progetti grafici sarà poi allestita in una mostra itinerante che toccherà diverse realtà ospedaliere italiane. L’iniziativa è sostenuta dalla Fondazione Alessandra Bono di Corte Franca che, ormai da alcuni anni, sostiene i progetti di AITIC

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi