Home » News » Patologo e Tecnico di Laboratorio mai così vicini Grande successo per il XXVIII Congresso Nazionale AITIC

Patologo e Tecnico di Laboratorio mai così vicini Grande successo per il XXVIII Congresso Nazionale AITIC

PADOVA, 29 Ottobre 2021 – Si è concluso con successo il XXVIII Congresso Nazionale AITIC in Tecniche di Anatomia Patologica, l’appuntamento annuale che riunisce professionisti operatori delle strutture e dei laboratori di Anatomia Patologica, in particolare Tecnici di Laboratorio Biomedico, ma anche Biotecnologi, Biologi e medici specialisti di Anatomia Patologica.

La “lectio magistralis”, in apertura ha affrontato l’evoluzione delle tecniche microscopiche: un excursus storico tenuto dal fisico internazionale prof. Alberto Diaspro, che ha condotto l’uditorio nel mondo dell’infinitamente piccolo, partendo da Galileo Galilei per arrivare ai giorni nostri. Si è proseguito con una sessione dedicata alle nuove competenze e a quanto sia necessario ampliare il percorso formativo dei Tecnici di Laboratorio Biomedico, argomento sul quale AITIC da tempo sta lavorando in collaborazione con SIAPEC-IAP.

Ricca di spunti anche la sessione con una “visione sul mondo” con APOF – Associazione Patologi Oltre Frontiera – durante la quale sono stati illustrati nuovi progetti ed attività recenti nei Paesi a basso e medio reddito.

Alla luce delle conseguenze che ha avuto la pandemia COVID-19, si è affrontato anche il tema dei protocolli come quello sulla patologia bilio-pancreatica o della diagnostica istologica integrata con le tecniche bio-molecolari.

La sessione interdisciplinare della patologia mammaria ha affrontato, in particolare, le nuove linee-guida che riguardano la diagnostica pre-operatoria e la terapia neo-adiuvante, con un interessante focus sul ruolo delle associazioni territoriali a supporto delle pazienti oncologiche.

Si è parlato anche di neoplasie renali: diagnosi, stadiazione, immunoistochimica e tecnica di allestimento dei campioni bioptici per una diagnosi che, frequentemente, necessità di apporti metodologici integrati.

Un interessante momento di confronto è stato dedicato anche alla patologia neoplastica del colon, in cui sono state trattate le basi cliniche e gli aspetti tecnici e metodologici legati alla analisi di instabilità dei microsatelliti (MSI) e perdita di funzione delle proteine coinvolte nel sistema mismatch repair del DNA (MMR).

La sessione sul polmone, alla presenza del Patologo e dell’Oncologo, ha evidenziato l’importanza della definizione di Protocolli Diagnostico Terapeutici che dovranno essere sempre più mirati alla tempestività diagnostica.

La sessione “vedere per credere” ha avuto, come protagonisti, relatori che hanno affrontato l’evoluzione delle tecniche microscopiche fino ad arrivare al vetrino digitale che, sempre più in futuro, verrà consegnato nelle mani del paziente per “second opinion”.

Durante la sessione AITIC-Academy sono stati presentati i progetti collaborativi con la Fondazione Alessandra Bono, che da sempre sostiene le iniziative scientifiche di AITIC a livello locale e nazionale. Tra tutte il Premio Alessandra Bono alla ricerca destinato a giovani studenti neo-laureati in tecniche di Laboratorio Biomedico.

I “laboratori didattici” hanno completato, con il confronto pratico tra relatori e discenti, una discussione iniziata nelle sessioni in plenaria e traslata nei pomeriggi. Molti gli argomenti di interesse metodologico, diagnostico e di sviluppo ed innovazione.

In conclusione, il Congresso Nazionale AITIC si può riassumere come il punto di incontro tra professionisti del settore e Aziende che traducono le richieste dei laboratoristi, in strumenti, software e materiale necessario alla diagnostica ed alla ricerca.

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi