Home » News » Qualità, Salute e Sicurezza, un laboratorio altamente interattivo al Corso Nazionale di Riccione

Qualità, Salute e Sicurezza, un laboratorio altamente interattivo al Corso Nazionale di Riccione

Sarà interattivo fin dal suo sorgere il laboratorio Qualità, Salute e Sicurezza – La sicurezza nelle cure come parte costitutiva del diritto alla salute del Cittadino, che si terrà al Corso Nazionale Aitic di Riccione (20-23 maggio 2019). I partecipanti AITIC avranno la possibilità di inviare in anticipo le domande o porre questioni alle quali vorrebbero trovare riscontro durante il laboratorio. Le richieste vanno spedite all’indirizzo aitic@global-studio.it.

Nel corso del laboratorio, che sarà coordinato da F. Caruso, A. Esposito e P. Marchese, verranno affrontati tre temi (nella foto un laboratorio del Corso Nazionale 2018).

Il primo tema del laboratorio riguarda i fattori di rischio nel laboratorio di anatomia patologica in applicazione della normativa del D.LGS 81/08 E SMI. Partendo dai risultati del questionario distribuito al Corso Nazionale di Riccione nel 2018 sulla percezione dei fattori di rischio (indagine conoscitiva), il laboratorio si prefigge di relazionarsi con i partecipanti per mettere in risalto i bisogni formativi ed avviare una discussione sulle problematiche emerse con lo studio dei processi e soluzioni condivise per una corretta applicazione del D.Lgs 81/08 per la sicurezza e salute dei lavoratori, requisito di garanzia per svolgere con efficienza e qualità le attività diagnostiche per la cura e la salute del Cittadino.

Il secondo tema riguarda l’applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’Evidence-based Practice (EBP). I professionisti utilizzano le evidenze dalla Ricerca che documentano l’efficacia, la sicurezza degli interventi organizzativi e di ammodernamento tecnologici nonché l’accuratezza e precisione dei test diagnostici e la potenza dei fattori prognostici. Conoscere le basi per poter consultare, valutare, utilizzare i risultati della EBP rappresenta una importante integrazione per ottimizzare, ulteriormente, i processi decisionali e la consapevolezza professionale.

Il terzo tema è inerente le Linee Guida (LG) e Società Tecnico-Scientifiche delle Professioni Sanitarie: “chi fa cosa?”. L’elaborazione di linee guida e di altri strumenti di indirizzo finalizzati al miglioramento della qualità dell’assistenza avviene all’interno del Programma nazionale per le linee guida (PNLG), previsto dal Piano sanitario nazionale 1998-2000 e DL 229/99. Questi documenti propongono l’adozione di linee guida come richiamo all’utilizzo efficiente ed efficace delle risorse disponibili e come miglioramento dell’appropriatezza.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi