Home » News » “Cellule Come Opere d’Arte” in mostra alla Galleria dei Quadri dell’ASST Spedali Civili di Brescia

“Cellule Come Opere d’Arte” in mostra alla Galleria dei Quadri dell’ASST Spedali Civili di Brescia

L’occhio umano permette un dettaglio del decimo di millimetro. Ma com’è la vita sulla scala del millesimo di millimetro tra le cellule dei nostri organi e tessuti? Lo sa bene chi osserva al microscopio: cellule e tessuti diventano opere d’arte, un mondo fatto di mille colori che svela la parte “artistica” della ricerca e della diagnostica (A. Diaspro-Direttore di Nanofisica all’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova e autore del libro “Quello che gli occhi non vedono” Hoepli, 2020).
Per questo motivo la commissione scientifica di AITIC-Academy coordinata dal Tecnico di Laboratorio Moris Cadei, ha raccolto una serie di immagini provenienti dai laboratori italiani e ne ha fatto oggetto di una esposizione itinerante, dal titolo “Cellule come Opere d’Arte”, attualmente in visione nella Galleria dei Quadri dell’ASST Spedali Civili di Brescia.
L’iniziativa è nata con lo scopo di avvicinare i giovani alle materie scientifiche, puntando soprattutto sul legame fra scienza ed arte ed offrire un percorso multidimensionale ai partecipanti per “vivere” i contenuti scientifici prima ancora di conoscerli. “Quelli che ci guardano dentro” è infatti il progetto, più ampio, nel quale si inserisce questa iniziativa. L’esposizione itinerante conclude il primo capitolo di questo format a cui hanno collaborato la Dr.ssa Piera Balzarini, Ricercatrice dell’Anatomia Patologica di Università di Brescia, la Dr.ssa Antonella Bertolotti, Psichiatra e Presidente di Intermed-Onlus e la Prof.ssa Santina Bianchini docente del corso di fotografia di LABA Brescia.
Un ringraziamento va a Stefano Cadei di Grafica Sette, allo Studio Orione di Brescia ed alla Direzione Generale ed all’Ufficio Comunicazione di ASST-Spedali Civili di Brescia per aver accolto questa installazione. Infine un ringraziamento doveroso va a al Tslb Massimo Bonardi del Comitato Scientifico della Fondazione Alessandra Bono di Corte Franca che sostiene, dal 2018, i progetti AITIC.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi