Mission

RIPENSARE LA PROFESSIONE

La professione del Tecnico Sanitario di Laboratorio Biomedico degli Ospedali, delle Università e delle Aziende Sanitarie convenzionate con il SSN e nei Laboratori privati sta attraversando un periodo di profondi cambiamenti. Per iniziativa nostra o dei nostri interlocutori istituzionali le attività tradizionali della professione sono sottoposte a un continuo processo di ripensamento critico. Nel contempo, il percorso delle nuove attività che si prospettano dev’essere costruito passo dopo passo per non rischiare che vengano vanificate da un mancato riconoscimento legislativo.

In questo contesto riteniamo acquisisca un peso rilevante la funzione che le Società e le Associazioni Tecnico-Scientifiche, come AITIC, possono svolgere. Solo queste ultime possono infatti proporsi come realistico punto di riferimento per i Tslb, con un approccio proattivo e basato sull’EBM (Evidence Based Medicine), in termini di crescita professionale e di rinnovamento della nostra professione.

Ripensare la professione significa inevitabilmente anche predisporsi al cambiamento. Fino ad oggi infatti le iniziative formative hanno avuto come orizzonte il mondo sanitario dei nostri laboratori tradizionali, mettendo in secondo piano le innovazioni proprie del mondo universitario, della ricerca scientifica e delle aziende private che investono in innovazione tecnologica. Oggi invece la formazione deve assumere una nuova dimensione, nuove “vision” e “mission” per aprire nuovi spazi alle competenze avanzate.

Le nuove attività non dovranno essere solo pensate ma soprattutto realizzate concretamente. Diventa allora fondamentale strutturare un percorso che contempli sia le occupazioni quotidiane del Tslb, sia i nuovi scenari dell’evoluzione professionale.

Da tempo inoltre si sottolinea la necessità di mettere in rete le esperienze e le attività di maggior rilievo svolte nei laboratori di diagnostica specialistica. Per questo è senz’altro giunto il momento di passare dalle affermazioni ai fatti, tenendo conto che il mondo dell’università e della ricerca, insieme a quello delle aziende, possono essere un incredibile motore propulsivo.

RILANCIARE LA PROFESSIONE 

Prima di affrontare il tema del rilancio della nostra professione, è necessario porci un quesito. Oltre alla formazione (purtroppo, in molti casi, sottovalutata dai più!), su quali basi può avvenire un rilancio?

La risposta, a nostro avviso, deve passare dalla creazione di un ambito formativo, AITIC-Academy, che sia un punto di riferimento costante per le problematiche quotidiane degli operatori o per i colleghi che vogliano approfondire un argomento scientifico.

Il gruppo di lavoro di AITIC-Academy, costituitosi all’interno di AITIC, sarà supportato da un  “board scientifico” autorevole, formato da docenti universitari e tecnici di laboratorio di riconosciuta e comprovata competenza professionale, che dovrà aiutare l’intero mondo dei Tslb a muovere un passo decisivo nella direzione dell’innovazione e delle ricerca scientifica.

AITIC Academy, inoltre, consentirà di condividere esperienze di multidisciplinarietà e multi-professionalità, nel rispetto dei ruoli e delle figure che operano ed esercitano a livello professionale nel mondo dei nostri laboratori in settori quali l’istologia e la citologia ma anche e soprattutto in settori che saranno la frontiera futura dell’Anatomia Patologica quali la Biologia Molecolare, FISH, genomica, proteomica.  Sappiamo tutti molto bene che solo attraverso la condivisione e il rispetto dei propri ruoli si potrà ottenere un beneficio per il paziente, che è il destinatario ultimo del referto istologico.

In questa nuova impostazione, la realizzazione di un sito internet didattico e la rete potranno diventare strumenti attraverso i quali i Tslb e gli studenti si potranno confrontare con materiale didattico e esperienze di colleghi (Opinion Leader) dei vari settori del Laboratorio di Anatomia Patologica. In questo “spazio virtuale” sarà inoltre possibile trovare riferimenti concreti a professionisti che, attraverso la loro comprovata esperienza e competenza professionale, rappresenteranno un punto di riferimento concreto con cui potersi confrontare su problematiche tecnico-metodologiche.

Altro aspetto da non sottovalutare è la progettualità, ovvero l’avvio di proposte che, attraverso la rete dei Referenti Regionali possano trovare una diffusione capillare sul territorio nazionale. Ecco perché è indispensabile sviluppare una prima sperimentazione che entri nel dettaglio dei progetti con date di realizzazione ben definite.

I PRINCIPI ISPIRATORI ED I VALORI ETICI

Oltre all’esigenza di definire una progettualità concreta, i principi e i valori a cui si ispira la nostra Associazione Tecnico-Scientifica vanno ribaditi e riletti in chiave moderna. Oltre alla scientificità dei progetti, condizione necessaria, è importante il contesto gestionale e organizzativo, oltre che etico, nei quali i progetti stessi andranno a posizionarsi.

Tale contesto si deve basare sui valori storici tradizionali (trasparenza, indipendenza, partecipazione dal basso, riconoscimento del merito e delle attività di maggior rilievo) riletti e reinterpretati in chiave moderna e in linea con le esigenze del periodo attuale, che vede un’enorme difficoltà di accesso alle risorse economiche (pubbliche e private).

LE REGOLE

Se da una parte il rispetto delle regole dev’essere l’elemento su cui costruire il percorso, per quanto riguarda gli aspetti economici, posto che un’Associazione Scientifica ha senso solo se riesce a conseguire obiettivi di rilevanza scientifica, appare opportuno dichiarare esplicitamente che i proventi derivanti dall’attività di AITIC e del gruppo AITIC ACADEMY dovranno essere reinvestiti a supporto dei progetti e delle attività formative, qualunque sia la provenienza di tali proventi (es. finanziamenti istituzionali elargiti a seguito di bandi, quote di iscrizione, donazioni, vendita di spazi di visibilità, pubblicità sulle riviste, plusvalenze dei bilanci congressuali, ecc…..).

Per questi motivi è indispensabile che prosegua il rapporto fiduciario con la nostra Segreteria Organizzativa, in diretta continuità con il percorso che in quindici anni di attività formativa ci ha consentito di raggiungere traguardi formativi importanti e sviluppare relazioni sempre più significative con le aziende del settore.

In questi anni di attività infatti, in stretta collaborazione con Global Studio, non sono stati organizzati solo corsi ed eventi residenziali, ma anche progetti mirati al sostegno dello studio, offrendo l’opportunità a molti giovani di presentare in un contesto nazionale la propria esperienza di tirocinio (tesi) e di avvicinarsi ad una realtà che non ha solo l’ambizione di svolgere “formazione scientifica qualificata” ma anche e soprattutto, di proporsi come punto di riferimento affidabile e credibile nel mondo della medicina di laboratorio.

<span style="color: white;">Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.</span> maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi